giovedì 21 novembre 2013

Creare un file di Swap dopo l'installazione di Linux

Quante volte mi sono dimenticato di creare la partizione di Swap, durante le prime installazioni di distribuzioni Linux. Non sapendo bene cosa fare, rifacevo l'installazione ex novo, con una notevole perdita di tempo( e di pazienza). Ora che sono un utente Linux navigato, agirei diversamente, creando un file di Swap.
Ma cos'è lo Swap? In poche parole lo Swap viene utilizzato per liberare memoria RAM. Il sistema operativo ne salva sul disco una porzione della memoria allocata, che quindi può essere liberata e riallocata per i programmi che ne hanno bisogno. Lo Swap per dare il meglio, deve essere il doppio esatto della memoria Ram, disponibile sulla macchina.

Vediamo come creare un file di Swap, nell'esempio di 1 GB:

Creiamo un file vuoto della dimensione desiderata. Apriamo il terminale e digitiamo:
sudo dd if=/dev/zero of=/swapfile bs=1M count=1000


Impostiamo il file come area di Swap. Sempre da terminale digitiamo:
sudo mkswap /swapfile
e attiviamolo:
sudo swapon /swapfile


Aggiungiamo ora il file di Swap a /etc/fstab, per far sì che il file venga riconosciuto all’avvio. Per fare questo possiamo agire in due modi, o da terminale(più semplice) o editando il file etc/fstab.

O da terminale:
echo '/swapfile none swap sw 0 0' | sudo tee -a /etc/fstab 


O editando il file etc/fstab:
Con l'editor preferito apriamo il file etc/fstab, ed inseriamo la stringa:
/swapfile       swap      swap        defaults 0 0  


Per verificare che il file appena creato, sia effettivamente funzionante, non ci resta che interrogare il sistema, dando il comando:
cat /proc/meminfo | grep SwapTotal
Il terminale vi restituirà questo:
SwapTotal: 1002220 kB

Abbiamo così creato e attivato il nostro file di swap.

P.S: Questi comandi sono per distribuzioni che utilizzano il comando "sudo".
Per distribuzioni che utilizzano il comando "su" basterà sostituire a "sudo" il comando "su".

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Se non sai come utilizzare i Feed, clicca qui!

Oppure prendi in considerazione di diventare Lettore Fisso del blog

Nessun commento:

Posta un commento